Pane dolce alla zucca e noci

Pane alla zucca e noci

C’è chi dice che la felicità la si conquista, come se fosse un trofeo vinto dopo aver tagliato il traguardo dei 100 metri. C’è chi parla di essere felici come se si trattasse di uno stato acquisito, di una stasi dopo il movimento, un po’ come firmare l’atto di matrimonio. Io, però, ultimamente, la guardo con occhi un po’ diversi, questa tanto decantata felicità, questo obiettivo cui tutti tendiamo e che nessuno mai raggiunge. Un po’ come nelle serie tv: vorresti così tanto che quei due stessero insieme, e forse sai pure che lo faranno, presto o tardi, ma poi accade sempre qualcosa che li porta fuori strada.

Read more

Waffles alla zucca e un po’ di sano femminismo

Waffles alla zucca

Sembra che il femminismo sia passato di moda, un po’ come la gentilezza. Femminista non lo è più nessuno e quando, per caso, si osa accennare all’argomento gli uomini scuotono la testa e le donne fanno spallucce, come a dire che non è il caso, che non ce n’è bisogno, che si tratta di metodi ormai anacronistici. Tuttavia, di anacronistico non c’è proprio nulla se pensiamo che a portare in tavola la cena e a strofinare il piatto doccia continuiamo ad essere noi fanciulle.

Read more

Pumpkin Pie, autunno e matrimoni

Pumpkin Pie

Alla gente, di solito, l’autunno non piace. Non amano la pioggia, che inumidisce le ossa e inzacchera i vestiti; non amano la luce che cala; non amano il freddo e nemmeno i cappotti. Che io lo ami, invece, è cosa nota, almeno se leggete questo blog da un po’ di tempo. Ogni tanto capita, che me lo chiedano: “Cosa ci trovi, nell’autunno?” Un po’ come chi, incredulo, mi chiedeva perché mi volessi sposare. Mi è successo ancora, recentemente, quella messa in dubbio per nulla sottile, quel: “Allora, come va il matrimonio?” Ecco, niente da fare. Ognuno di noi ha cose che ama e cose che detesta, cose che comprende e cose che non capirà mai davvero, non a fondo. L’autunno, per esempio, o gli amori che arrivano da lontano e lontano vogliono andare.

Read more

Dolci alla zucca di febbraio

14_dolci-alla-zucca

Facciamo così: prendiamo una zucca e un giorno di febbraio.

Sì, anch’io pensavo che le zucche ci fossero solo ad ottobre, ma poi ho scoperto che è un po’ come pensare che il mare ci sia solo ad agosto. A noi serve una zucca tonda e dolce, con la polpa soda come il seno di una ragazza: non è necessario che sia troppo grande, ma è necessario che non sia di quelle con la polpa filamentosa, che perdono acqua quando le cuoci. Per quanto riguarda febbraio, scegliete uno di quei giorni in cui il cielo si sveglia pulito e brillante come una porcellana azzurra; uno di quei giorni in cui se non facesse freddo sembrerebbe primavera.

Read more