Torta rovesciata alle fragole e cardamomo

Torta alle fragole e cardamomo

C’è una cosa che detesto, delle amicizie. Ed è che, prima o poi, si è costretti a tenerle vive. Cioè, voglio dire che all’inizio magari ci si vede anche tutti i giorni perché si fa la strada insieme per andare a scuola, o addirittura si è vicini di banco, o magari si lavora nello stesso ufficio. Ci si incrocia, si sa quello che accade nelle rispettive vite. A volte bastano un sorriso, o uno sguardo, e già va tutto più dritto, più per il verso giusto, perché sappiamo che l’altro ha capito, che sa quello che ci sta accadendo. Poi, però, la scuola finisce, il lavoro cambia, si viene licenziati o ci si trasferisce per seguire l’amore della nostra vita.

Read more

Angel Food Cupcakes con fragole e panna

Angel Food Cupcakes

Il bello dei litigi è fare pace: quella sensazione di aver riconquistato qualcosa di prezioso, qualcosa che per un attimo temevi di aver perduto per sempre. Quella sensazione di sollievo e di quiete, quell’abbracciarsi come se ci si ritrovasse dopo millenari vagabondaggi, quel sfiorarsi la pelle con la paura di essersi feriti così a lungo, così profondamente, da avere lasciato i segni sopra la lentiggini, tra l’azzurro dell’iride e il nero della pupilla.

Read more

Torta alle rose, cioccolato bianco e fragole (ovvero 25 cose che ho imparato)

Torta alle rose

Oggi vorrei festeggiare un compleanno. In ritardo. Lo so, lo so, i compleanni hanno il loro giorno, non si festeggiano quando capita di ricordarsene. In questo caso, però, vorrei fare un’eccezione. Vorrei fare un’eccezione e ripartire da dove eravamo rimasti, prima che il blog si ammalasse di virus e hacker invisibili. C’è stato un matrimonio, nel frattempo; un viaggio a base di foie gras, crème brulée e croissant; un rientro a dir poco movimentato; e una casa nuova. Ma di questo avremo il tempo di parlarne.

Read more

Torta alle fragole e crema pasticcera

Decorazioni

Ci vorrebbe un giardino da tenere in tasca. Un giardino piccolo, ma perfetto, con merli dal becco arancio, pettirossi e scoiattoli che saltano su rami di minuscoli aceri. Un giardino con gatti che miagolano, ma gatti non più grandi di un chicco di riso. Un giardino bonsai, per ogni evenienza. Sarebbe utile nel traffico, quando i clacson suonano, lo smog copre l’odore del cielo e la pietà smette di essere considerata un’opzione possibile. Sarebbe utile quando l’unico desiderio che non si può realizzare è la solitudine. Sarebbe utile quando gli occhi diventano ciechi e per riuscire a vederci chiaro non puoi fare altro che piangere. Un giardino microscopico, da tenere in borsa, oppure nella tasca della camicia. Un giardino segreto.

Read more