#50voltedisnè – aprile

#50voltedisnè - aprile

Aprile è stato un mese di contaminazioni, di incroci e intersezioni. Giornate di sole caldo, quasi estivo, e voglia di ghiaccioli alla menta subito seguite da pomeriggi di pioggia e tè nero in tazze di ceramica. È stato un mese di rincorse e cento metri, come sempre accade in primavera, quando ci si avvicina alla quiete dell’estate ma ancora c’è bisogno di correre e di concludere tutto quello che si è iniziato a ottobre. Tra una corsa e l’altra, tuttavia, io e il consorte abbiamo proseguito nel nostro progetto #50voltedisnè: un anno, i 50 migliori ristoranti di Torino, “I Cento” a farci da guida e la meraviglia dello scoprire che ci si stanca di tante cose, ma non di mangiare bene.

Read more

#50voltedisnè – marzo

#50voltedisnè

Gli alberi in centro si sono riempiti di fiori rosa, di tanto in tanto il cielo è diventato azzurro, abbiamo guadagnato un’ora di luce, abbiamo votato, siamo stati alle terme, abbiamo ospitato un gatto e siamo fuggiti il tempo di weekend. E intanto, siamo arrivati al terzo mese: no, niente bambini in viaggio. Il conteggio è quello del progetto #50voltedisnè. Per chi si fosse perso le puntate precedenti: un anno, i migliori 50 ristoranti di Torino, una guida per conoscerli tutti e due palati onnivorissimi per assaggiare senza sosta.

Read more

#50voltedisnè – febbraio

Giardiniera di tonno di coniglio, insalata russa, vitello tonnato e carne cruda con gelée al bitter

C’è chi dice che febbraio sia il mese dell’amore e chi invece sostiene che per baci e abbracci sia sempre il mese giusto. Noi, guarda un po’ che sorpresa, febbraio l’abbiamo dedicato a mangiare e a continuare il progetto #50voltedisnè, oltre che ad altre cose belle come disegnare barbabietole e foglie d’insalata sul mio blocco per appunti, leggere Marilynne Robinson, guardare “The Good Fight” e osservare la neve cadere. Cos’è #50voltedisnè? In sintesi estrema, questo: un anno, i migliori 50 ristoranti di Torino, una guida per conoscerli tutti e due stomaci per assaggiare senza sosta. I due stomaci, per inciso, non sono tutti miei – uno appartiene al fedelissimo consorte e Vichingo.

Read more