Insalata di finocchi, mele e noci caramellate

insalata, finocchi, mele, noci

Sappiamo tutti qual è il potere del carisma. Conosciamo bene gli effetti dell’efficacia e della forza di carattere. Apprezziamo i risvolti dell’intraprendenza. Siamo fieri di avere amici e familiari socievoli ed estroversi. Raramente, però, riflettiamo sul potere della gentilezza. Non so cosa ci abbia indotti a trascurare quel particolare tratto del carattere che faceva aprire le portiere alle fanciulle e che rendeva le formule di saluto una forma di rispetto. È un po’ come se la gentilezza fosse passata di moda, ecco, soppiantata da lati del carattere più scenografici, quasi invadenti, se paragonati alla gentilezza color pastello.

Read more

Cheesecake al rosmarino con salsa al caramello salato

Cheesecake

“Come hai detto? Ti sposi?” Me lo hanno chiesto in tanti, negli ultimi otto mesi. Con espressioni diverse, con gradi d’incredulità differente: ma la domanda sottintesa era sempre la stessa: perché ti sposi? Come se dietro quella scelta ci fosse una presa di posizione un poco folle e dietro quella presa di posizione una psiche quantomeno labile.

Read more

Dolce al caramello e pesche

Dolce al caramello e pesche

Pensate se le farmacie vendessero dolci, invece di pastiglie, pillole e pomate. In vetrina ci sarebbero crostate, strudel, torte glassate e pie alle carote; sugli scaffali cupcakes, brownies alle noci e pile di cioccolata se ne starebbero in bella mostra, ognuno con il suo cartellino. “Torta alla zucca per guarire dal dolore degli amori non corrisposti: basta una fetta alla mattina; se accompagnata da latte caldo non esagerare con le porzioni”; “mousse alle fragole contro la solitudine, da ingerire rigorosamente a cucchiaiate”; “cioccolato al peperoncino piccante per chi è stato tradito – si torna a camminare a testa alta soltanto dopo l’assunzione costante del prodotto”; “ghiaccioli al limone per chi sente la mancanza di leggerezza nella propria vita”. Ci sarebbe una soluzione ad ogni male: marshmallows per la noia, ciambelle contro l’astinenza prolungata, riso e latte contro le incombenze della quotidianità domestica. E gli effetti collaterali si ridurrebbero a uno solo, salvo qualche reazione allergica ogni tanto: un mal di stomaco, un’indigestione al massimo, una notte in bagno e poi tutto a posto, niente più nausea, niente più solitudine o depressione.

Read more

Torta timo e mele per tornare a vivere

SAM_1138

A Adelaide Miles, scomparsa all’improvviso: brillava nel mondo come un gioiello. E a sua moglie Sophie Curzon-Siggers, mia sorella oltre i legami di sangue e nonostante la distanza. Se fossi lì con te, ti abbraccerei giorno e notte e piangeremmo insieme.

Saluto sempre tutti. Le persone, ma anche i posti. Saluto i miei genitori quando salgono in macchina per andare al ristorante, saluto P. quando torna a casa sua mentre le stelle ci osservano luccicando, saluto mio nonno ogni volta che chiudo la porta del suo appartamento. Saluto prima di partire, prima di tornare, prima di andare a dormire. E, prima di salutare, cerco sempre di risolvere tutto quello che non è stato risolto. Con un bacio, con delle scuse, con un “ti amo” o con un “ti voglio bene”. Perché andare a dormire senza avere fatto pace mi è sempre sembrato uno dei più grandi errori, così come partire senza aver sorriso ed essersi abbracciati stretti. Saluto sempre tutti: quando me ne vado e so che sarà difficile tornare saluto perfino i posti. Li saluto come fossero persone, ringraziando per quello che ho vissuto in riva a quel lago, su quegli scogli, in quelle aule.  Una sorta di addio consapevole perché, parafrasando Holden Caulfield, “mi piace sapere che è l’ultima volta.”

Read more