#50voltedisnè – maggio

#50voltedisnè

Da sempre, maggio è il mese dei finali, quello in cui si prende l’ultima rincorsa e ci si tuffa nell’Oceano degli impegni. Quest’anno, in particolare, è stato il mese delle ultime fatiche, del traguardo che più si avvicina e più pare lontano, come una specie di miraggio che tremola all’orizzonte e poi scompare. Allo stesso tempo, però, maggio è da sempre il mio mese, quello in cui sono nata, quello in cui sbocciano le rose rosse e in cui faccio provviste al Salone del Libro, quello in cui le giornate iniziano ad allungarsi e si mangiano i primi gelati. Quest’anno, poi, a renderlo ancora più speciale c’è stato #50voltedisnè: un anno, i 50 migliori ristoranti di Torino, “I cento” a farci da guida e la bellezza di iniziare a mangiare all’aperto.

Read more

Spazio 7: quando la cucina sposa l’arte

Sono cresciuta con Jackson Pollock e Marina Abramovic, che mio papà mi ha fatto conoscere come se fossero parenti alla lontana, gente che prima o poi sarebbe passata a trovarci. Zia Marina e zio Jack, accento serbo e abiti macchiati di colore. Sono cresciuta camminando per musei talmente a lungo che una volta mi si ruppe un sandalo: osservavo il gesto e il controgesto, giocavo a individuare i colori complementari, la minuscola macchia di rosso in mezzo al verde. Facile intuire come, al sentire parlare di un ristorante dentro un museo di arte contemporanea, non abbia saputo resistere.

Read more