Clafoutis alle ciliegie

Clafoutis

C’è una formula magica, in Harry Potter, che si chiama Petrificus Totalus. Se la pronunci la gente s’immobilizza e crolla a terra, come se tutto d’un tratto fosse diventata pietra inamovibile. Di solito ne è vittima Neville Paciock, ma spesso si rivela una risorsa utilissima anche per sconfiggere Mangiamorte e gente che i Babbani definirebbero poco raccomandabile.

Read more

Mozzarella in carrozza

Pane e mozzarella

C’è una storia che fa più o meno così.

Immagina di essere in viaggio nel sud della Francia, un viaggio di quelli avventurosi con lo zaino pieno di tutto quello che hai deciso sia essenziale nella vita. Per alcuni si tratta di poche cose pratiche, tipo un sacco a pelo, una torcia e una bussola. Per altri si tratta del Don Chisciotte, di ciliegie fresche e una macchina fotografica. Ma non è questo il punto. É pomeriggio inoltrato, i raggi del sole cadono obliqui e ricoprono di arancio la polvere dei sentieri. Il grano è maturo, il cielo azzurro almeno quanto la ceramica smaltata o i ghiaccioli all’anice. Hai camminato tutto il giorno, sei sfinito e ti guardi attorno aspettando sul ciglio della strada.

Read more

Torta alle fragole e crema pasticcera

Decorazioni

Ci vorrebbe un giardino da tenere in tasca. Un giardino piccolo, ma perfetto, con merli dal becco arancio, pettirossi e scoiattoli che saltano su rami di minuscoli aceri. Un giardino con gatti che miagolano, ma gatti non più grandi di un chicco di riso. Un giardino bonsai, per ogni evenienza. Sarebbe utile nel traffico, quando i clacson suonano, lo smog copre l’odore del cielo e la pietà smette di essere considerata un’opzione possibile. Sarebbe utile quando l’unico desiderio che non si può realizzare è la solitudine. Sarebbe utile quando gli occhi diventano ciechi e per riuscire a vederci chiaro non puoi fare altro che piangere. Un giardino microscopico, da tenere in borsa, oppure nella tasca della camicia. Un giardino segreto.

Read more

Torta di mais alla crema

Torta di mais

Il mondo là fuori urla, si agita, si contorce. E noi con lui, serpenti avvinghiati gli uni agli altri.

Da piccolo t’insegnano che nei boschi s’incontrano i lupi, che le streghe ti porgono il fuso affinché tu ti punga e che le mele più rosse spesso sono avvelenate. Te lo dicono, ti avvertono. Solo che tu presti attenzione alla seconda parte, quella che racconta come i cacciatori tirino fuori le bambine dalle pance dei lupi e i baci dei principi spezzino gli incantesimi.

Read more

Meringhe fatte in casa: l’importanza della leggerezza

Meringhe

La leggerezza è sottovalutata. Diamo valore al sacrificio di un uomo per una donna, di una madre per un figlio. Diamo valore a chi dona il sangue per salvare gli uomini. Diamo valore a chi rinuncia al piacere in favore del dolore. Diamo valore al duro lavoro che logora i polmoni, i muscoli e lo spirito. Diamo valore alle lacrime ingoiate e nascoste pur di non mostrare i propri fallimenti. Diamo valore alle spine, alle ferite e alle croci che portiamo sulle spalle. Diamo valore a tutto ciò che appesantisce, che si accumula come massi nelle nostre tasche. Diamo valore a tutto ciò di cui non possiamo liberarci, perché non c’è scampo, non esiste alternativa, tanto vale incoronarci santi nella sofferenza e ottenere l’unico premio cui possiamo ambire, martiri in vita ma non per scelta.

Read more