Hamburger fatti in casa

Hamburger

Ci hanno abituati a indossare vestiti stretti: jeans che stringono il sedere, gonne che fasciano la vita, magliette che strizzano sul seno, pantaloni che si serrano intorno alle caviglie. Ci hanno abituati a pensare che è bene occupare poco spazio, farsi piccini e stare dentro al pezzetto di vita che ci è stato offerto. Non importa se si soffoca, là dentro, non importa se ci sentiamo prendere dall’asfissia. Eppure non è soltanto questione di moda: è questione di senso, di come guardiamo il mondo e di come ci rapportiamo ai nostri sogni, troppo grandi per stare dentro a uno skinny jeans.

Sarebbe bello, piuttosto, comprare abiti di una taglia in più. Abiti in cui stare comodi, in cui adagiarsi come fanno i gatti nei piumini; abiti morbidi che fluttuano, che ci circondano e ci accarezzano lasciando spazio per il respiro. Abiti per crescerci dentro, per diventare grandi, sì. Lo dice bene John Fante, in una frase che amo: “Era una casa grande perché eravamo gente con sogni grandiosi.” Ovvero: abbiamo bisogno di case grandi, affinché nascano grandi sogni.

Fortuna vuole che l’autunno sia il momento giusto per rifarsi il guardaroba, per lasciare spazio a nuovi progetti, a nuovi mondi più belli e più inaspettati di quelli in cui abbiamo vissuto fino a poco tempo fa. Mondi extralarge, mondi tutti da inventare, con il profumo delle matite appena temperate e dei quaderni nuovi. La stagione degli inizi, o almeno così è sempre stato per me.

E allora sogniamo in grande anche qui, decidiamo che possiamo osare, che possiamo addentare un hamburger fatto in casa lasciando che il formaggio ci coli sulle dita e la maionese si spalmi sulle labbra. Dopotutto, abbiamo comprato vestiti grandi: non ci resta che fare grandi cose.

Gli hamburger fatti in casa sono appunto un sogno diventato realtà. Hanno il sapore del sale da leccarsi via dalle dita quando nessuno guarda, ma allo stesso tempo hanno anche quel retrogusto di coccole e sicurezza che solo le cose fatte in casa possiedono. Perciò non abbiate paura: non temete il lievito che fa le bizze o l’impasto che si appiccica alle dita. Semplicemente, tentate. Il premio vale tutta la sfida. E se poi ci fosse qualche imperfezione, che importa? I grandi sogni, dopotutto, si realizzano a piccoli passi.

Hamburger

Per prima cosa, bisogna preparare l’impasto. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida in modo che prenda vita. In una grande ciotola setacciate circa metà della farina con lo zucchero e il sale, aggiungete l’olio, il latte e infine il lievito. Mescolate vigorosamente per un paio di minuti: l’impasto profumerà di abbracci. Ora aggiungete gradualmente il resto della farina, mescolando fino a quando l’impasto non inizierà a staccarsi dai bordi della ciotola. Dovrebbe essere soffice e morbido, piuttosto appiccicoso: come un cuscino su cui avete dormito tutta la notte, tiepido, un po’ sfatto. Ecco, a questo punto potete incominciare a impastarlo. All’inizio potete aiutarvi con un raschietto, fino a quando non inizierà a prendere forma. Attenti, però: non impastate troppo a lungo, o gli hamburger perderanno morbidezza.

Hamburger

Mettete a riposare l’impasto in una ciotola unta d’olio. Giratelo e ungete tutti i lati in modo che sia ricoperto di olio anche l’impasto. Poi avvolgete la ciotola con uno strofinaccio umido e lasciate lievitare l’impasto fino a quando non sarà raddoppiato. Affinché lieviti senza problemi, tenetelo in un posto caldo, lontano da correnti improvvise.

Hamburger

Quando l’impasto sarà pronto dividetelo in 18 pezzetti di dimensioni simili: per aiutarvi dividete l’impasto in terzi, ogni terzo in due parti e ogni parte ancora in terzi. È matematica, ma una matematica bella, da cui nascono panini profumati di latte. Date una forma tondeggiante a ogni pezzetto e disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno.

Coprite una seconda volta con lo strofinaccio (non avvolgetelo troppo stretto o potrebbe sgonfiare i vostri capolavori) e lasciate che i panini lievitino nuovamente fino a quando non saranno quasi raddoppiati, come panciotte ben pasciute.

Hamburger

15 minuti prima di infornare i panini accendete il forno a 200°C. Spennellateli gentilmente con l’uovo sbattuto, cospargeteli con i semini di papavero, qualche granello di sale e infornate. Cuocete per una ventina di minuti, sfornate e lasciate raffreddare su una griglia. Se avete fatto tutto come si deve saranno belli gonfi, dorati e croccanti.

Hamburger

Ora che il sogno sembra già più a portata di mano, potete rilassarvi. Tagliate i panini a metà, spalmate un po’ di senape e maionese, mettete qualche foglia di insalata, un paio di fette di pomodoro. Poi, preparate le cipolle caramellate: renderanno i vostri hamburger goduriosi come quelli che mangiate nelle migliori hamburgerie. Lasciate imbiondire in padella le cipolle. Quando saranno soffici aggiungete l’acqua, l’aceto e lo zucchero: cuocete, mescolando, fino a quando non saranno caramellate e mettete da parte.

Hamburger

Salate e pepate la carne tritata, divertitevi a formare gli hamburger e fateli rosolare in padella con un po’ d’olio. Quando sono quasi pronti adagiate sulla carne una fetta sottile di formaggio e lasciate che fonda leggermente. Trasferite la carne nel panino, aggiungete la cipolla caramellata e assaggiate quando è ancora fumante. L’hamburger sarà troppo grande perfino per essere addentato, ma a noi i sogni grandi piacciono e ce li gustiamo tutti.

Hamburger

Hamburger fatti in casa
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Autore:
Ingredienti
  • Ingredienti per 16 panini circa
  • 3 cubetti di lievito fresco da 25 gr
  • 125 ml di acqua tiepida
  • 500 ml di latte tiepido
  • 2 cucchiai di olio
  • 2 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Da 1,5 a 1,8 kg di farina, a seconda dell’umidità e della temperatura – io ne ho usati circa 1,6 kg
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio d’acqua
  • Semi di papavero
  • Sale grosso
  • Ingredienti per il ripieno di 4 hamburger
  • 500 gr di carne tritata
  • 4 fette di formaggio
  • 8 foglie di insalata
  • 1 pomodoro tagliato a fette sottili
  • 1 cucchiaio di senape
  • 1 cucchiaio di maionese
  • 2 cucchiai d’olio
  • 2 cipolle bianche tagliate finemente
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • 2 cucchiai di aceto
  • 2 cucchiai d’acqua
Procedimento
  1. Per prima cosa, preparate l’impasto. Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida. In una grande ciotola setacciate 750 gr di farina con lo zucchero e il sale, aggiungete l’olio, il latte e infine il lievito. Mescolate vigorosamente per un paio di minuti. Aggiungete gradualmente il resto della farina, mescolando fino a quando l’impasto non inizierà a staccarsi dai bordi della ciotola. Dovrebbe essere soffice e morbido, piuttosto appiccicoso. Iniziate a impastarlo aiutandovi con un raschietto, fino a quando non prenderà forma. Attenti, però: non impastate troppo a lungo o gli hamburger perderanno morbidezza.
  2. Mettete a riposare l’impasto in una ciotola ben unta d’olio. Giratelo e ungete tutti i lati in modo che sia ben ricoperto di olio anche l’impasto. Poi avvolgete la ciotola con uno strofinaccio umido e lasciate lievitare l’impasto fino a quando non sarà raddoppiato. Affinché lieviti senza problemi, tenetelo in un posto caldo, lontano da correnti improvvise.
  3. Quando l’impasto sarà pronto dividetelo in 18 pezzetti di dimensioni simili: per aiutarvi dividete l’impasto in terzi, ogni terzo in due parti e ogni parte ancora in terzi. Date una forma tondeggiante a ogni pezzetto di impasto e disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno.
  4. Ora coprite una seconda volta con lo strofinaccio (non avvolgetelo troppo stretto) e lasciate che i panini lievitino nuovamente fino a quando non saranno quasi raddoppiati.
  5. minuti prima di infornare i panini accendete il forno a 200°C. Spennellateli con l’uovo sbattuto insieme all’acqua, cospargeteli con i semini di papaveri, qualche granello di sale e infornate. Cuocete per una ventina di minuti, sfornate e lasciate raffreddare su una griglia. Se avete fatto tutto come si deve saranno belli gonfi, dorati e croccanti.
  6. Tagliate i panini a metà, spalmate un po’ di senape e maionese, mettete qualche foglia di insalata, un paio di fette di pomodoro.
  7. Poi, preparate le cipolle caramellate. Lasciate imbiondire in padella le cipolle con un paio di cucchiai d’olio. Quando saranno soffici aggiungete l’acqua, l’aceto e lo zucchero: cuocete, mescolando, fino a quando non saranno caramellate e mettete da parte.
  8. Salate e pepate la carne tritata, formate gli hamburger e fateli rosolare in padella con un po’ d’olio. Quando sono quasi pronti adagiate sulla carne una fetta sottile di formaggio e lasciate che fonda leggermente.
  9. Trasferite la carne nel panino, aggiungete la cipolla caramellata e addentate.
 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: