Cookies al cioccolato bianco e arancia

Cookies cioccolato bianco e arancia

Una volta mio padre mi ha detto che si sentiva ancora come quando aveva 18 anni. Io forse ne avevo venti, o poco più. Non capii bene cosa intendeva, non davvero. Oggi sarebbe un po’ diverso. Non che sia passato così tanto da farmi iniziare a rimpiangere i bei tempi andati. E non credo sia nemmeno il fatto che tra due mesi esatti mi allontano ancora un po’ di più dai 18. Non credo sia questo, o almeno non del tutto. Più che i numeri, come si usa dire, credo contino i fatti. E i fatti hanno preso una direzione inaspettata, ultimamente.

D’altra parte, abbiamo iniziato noi. Abbiamo ristrutturato casa, abbiamo scelto piastrelle e appeso tende, ci siamo sposati un pomeriggio caldo di giugno, ballando scalzi sotto i ciliegi. Siamo partiti per Parigi e abbiamo aspettato il nostro primo matrimonio da invitati. Che è arrivato. E poi ne è arrivato un altro. E un altro ancora. Da Carmagnola all’Emilia fino all’Australia. Abbiamo scelto quali abiti indossare nel giorno dei nostri amici, abbiamo cantato per loro, abbiamo ballato con loro, ci siamo commossi con loro. Abbiamo organizzato addii al nubilato e al celibato, siamo andati a cavallo e sui quad, abbiamo cercato di non spiegazzare gli abiti in valigia. Abbiamo visto amici vendere casa e partire per trovarne una nuova, amici lasciare mansarde e costruire nidi con frigoriferi rossi e pareti di libri e poi, sì, anche amici che aspettano bambini e che presto diventeranno mamme e papà. E il bello, in tutto questo, è che dopotutto non è cambiato ancora niente. Siamo sempre noi, coppie che escono e brindano e vanno a letto tardi ma non troppo, perché non siamo mai stati i tipi da fare l’alba.

Ma, d’altro canto, è vero anche che è cambiato tutto. È vero che ci paghiamo le bollette da soli, è vero che apparecchiamo il tavolo per Natale a casa nostra, è vero che risparmiamo e apriamo conti e paghiamo tagliandi e progettiamo vite, e viviamo da adulti, perché, anche se non sappiamo bene come sia accaduto, in effetti lo siamo, adulti. Io non so se sono pronta perché le cose cambino ancora. Ma so che ci sono epoche della vita e che, di certo, siamo tutti nel bel mezzo di un passaggio: un passaggio rigoglioso, lussureggiante, pieno di sole e profumi e cose belle, ma pur sempre un passaggio che si lascia dietro qualcosa, fosse anche soltanto un po’ di nostalgia per quando nessuno aveva ancora la patente, si andava a Torino in autobus e i film si guardavano al pomeriggio. Non so cosa ci riservi il futuro, ma fino a qui è stato bello. Grandioso, direi. E se davanti avessimo metà appena di quella bellezza, bè, dovremmo ritenerci più che soddisfatti.

Cookies cioccolato bianco e arancia

E dato che si parla di bellezza, di futuro, cambiamenti, e allo stesso tempo di nostalgia, oggi condivido biscotti che hanno il sapore delle cose nuove, che profumano di arancia e di calore, ma allo stesso tempo anche quella dolcezza zuccherina del passato che non ci vuole abbandonare mai, non del tutto. I cookies sono biscotti grandi come i nostri cuori quando si parla di amicizia, pieni di burro e zucchero quando si parla di lealtà, perfetti con un tè nero al pomeriggio, perfetti da condividere con chi amiamo, ricordandoci che il tempo passa, sì, ma dopotutto ci si sente sempre come quando avevamo 18 anni.

Prepararli è facile, come lo è stare insieme agli amici veri. Si inizia dal burro, e non potrebbe esserci inizio migliore. Lasciate sciogliere metà del burro a fuoco vivo, muovendo leggermente il pentolino. Quando smette, abbassate la fiamma e date il tempo al burro di dorare, imbrunire, fino a quando non profuma quasi di nocciola, continuando a muovere il pentolino. Si formerà un fondo bruno. Togliete il burro dal fuoco e versatelo in una ciotola insieme al fondo bruciacchiato. Interromperete il processo di cottura e avrete un perfetto, ricco beurre noisette con cui incominciare.

Cookies cioccolato bianco e arancia

Mentre il burro raffredda, potete grattugiare la scorza delle arance: è un lavoro calmo, lento. Unite la scorza grattugiata allo zucchero bianco e sfregateli con le dita fino a quando lo zucchero non avrà assunto un colore dorato e un profumo fragrante come se foste in un aranceto luminoso.

A questo punto, lavorate lo zucchero con il burro che avevate tenuto da parte e che si sarà ammorbidito, fino a quando non sarà gonfio e spumoso.

Cookies cioccolato bianco e arancia

Poi aggiungete l’estratto di vaniglia, il beurre noisette e lo zucchero di canna. Mescolate: il composto diventerà più chiaro, più leggero e perfino più spumoso. Aggiungete le uova e mescolate ancora.

Cookies cioccolato bianco e arancia

Aggiungete la farina, il lievito e il sale, mescolando con una spatola: vi ritroverete con un impasto denso, che a prima vista sembrerà non voler collaborare. Vi verrà perfino voglia di aggiungere un uovo, ma resistete: l’impasto collaborerà, alla fine, e potrete aggiungerci il cioccolato bianco. Avvolgete l’impasto in una pellicola e mettete in frigo per almeno un’ora: il burro solidificherà e l’impasto diventerà molto più semplice da gestire.

Cookies cioccolato bianco e arancia

Circa un quarto d’ora prima d’infornare, accendete il forno a 175°. Mentre il forno scalda divertitevi a formare delle palline con un cucchiaio d’impasto, schiacciatele lievemente e non dimenticate di distanziarle sulla teglia di almeno 5 cm: durante la cottura gonfieranno e si allargheranno, prendendosi il loro meritato spazio. Aggiungete ancora un pizzico di sale sulla superficie dei biscotti e mettete in forno: ci vorranno 12 minuti circa.

Cookies cioccolato bianco e arancia

I biscotti saranno dorati, gonfi e la cucina saprà di arance e cioccolato: tirateli fuori dal forno e non toccateli per almeno cinque minuti, quelli necessari affinché si sgonfino, prendano la tipica forma dei cookies e s’induriscano il necessario per poterli prendere in mano.

Cookies cioccolato bianco e arancia

I cookies sono croccanti fuori, morbidi dentro, sanno di calore e bellezza, profumano perfino un poco di amicizia, nutrono assai e quando si trova un pezzo di cioccolato, bè, è davvero… perfetto. Perfetto come questo incredibile passaggio, che non è altro che un lungo cambiare e diventare noi stessi abbandonando pezzi di chi eravamo e ritrovandone altri. Mettete su il tè e godetevi i cookies.

Cookies al cioccolato bianco e arancia
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Autore:
Ingredienti
  • 225 gr di burro, a temperatura ambiente
  • 200 gr di zucchero bianco
  • La scorza di 3 arance non trattate
  • 105 gr di zucchero di canna
  • 2 cucchiaini di estratto di vaniglia
  • 1 uovo
  • 1 tuorlo
  • 325 gr di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 200 gr di cioccolato bianco, tagliato a pezzetti grossolani
Procedimento
  1. Fate sciogliere metà del burro a fuoco vivo, muovendo leggermente il pentolino, fino a quando non inizia a scoppiettare. Quando smette, abbassate la fiamma e lasciate che il burro imbrunisca e inizi a profumare quasi di nocciola, continuando a muovere il pentolino. Si formerà un fondo bruno. Togliete il burro dal fuoco e versatelo in una ciotola insieme al fondo bruciacchiato. Lasciate raffreddare per 20 minuti circa.
  2. Mentre il burro raffredda, potete grattugiare la scorza delle arance. Unite la scorza grattugiata allo zucchero bianco e sfregateli con le dita fino a quando lo zucchero non avrà assunto un colore dorato e un profumo fragrante.
  3. Lavorate lo zucchero con il burro che avevate tenuto da parte e che si sarà ammorbidito, fino a quando non sarà gonfio e spumoso. Aggiungete l’estratto di vaniglia, il beurre noisette e lo zucchero di canna. Mescolate: il composto diventerà più chiaro, più leggero e perfino più spumoso. Aggiungete le uova e mescolate ancora.
  4. Aggiungete la farina, il lievito e il sale, mescolando con una spatola: vi ritroverete con un impasto denso. Aggiungete il cioccolato bianco tagliato a pezzetti.
  5. Avvolgete l’impasto in una pellicola e mettete in frigo per almeno un’ora: il burro solidificherà e l’impasto diventerà molto più semplice da gestire.
  6. Circa un quarto d’ora prima d’infornare, accendete il forno a 175°. Mentre il forno scalda formate delle palline con un cucchiaio d’impasto, schiacciatele lievemente e non dimenticate di distanziarle di almeno 5 cm sulla teglia rivestita con carta da forno: durante la cottura gonfieranno e si allargheranno. Aggiungete un pizzico di sale sulla superficie dei biscotti e mettete in forno: ci vorranno 12 minuti circa.
  7. I biscotti saranno dorati, gonfi: tirateli fuori dal forno e non toccateli per almeno cinque minuti, quelli necessari affinché si sgonfino, prendano la tipica forma dei cookies e s’induriscano il necessario per poterli prendere in mano.
 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: