Torta rovesciata alle fragole e cardamomo

Torta alle fragole e cardamomo

C’è una cosa che detesto, delle amicizie. Ed è che, prima o poi, si è costretti a tenerle vive. Cioè, voglio dire che all’inizio magari ci si vede anche tutti i giorni perché si fa la strada insieme per andare a scuola, o addirittura si è vicini di banco, o magari si lavora nello stesso ufficio. Ci si incrocia, si sa quello che accade nelle rispettive vite. A volte bastano un sorriso, o uno sguardo, e già va tutto più dritto, più per il verso giusto, perché sappiamo che l’altro ha capito, che sa quello che ci sta accadendo. Poi, però, la scuola finisce, il lavoro cambia, si viene licenziati o ci si trasferisce per seguire l’amore della nostra vita.

Read more

Torta al ratafià di ciliegie e fagioli cannellini

Torta ai cannellini

Una sera un’amica mi ha detto che sono una tigre della Malesia, soltanto che la gente non ne ha la più pallida idea. Mi nascondo tra il fogliame, mi riduco di dimensioni e così pensano di avere davanti un gatto, fino a quando non si accorgono di quanto siano lunghi davvero quegli artigli. Mi piacciono le tigri, eleganti e potenti. E la mia amica, davanti alla birra del venerdì, ovviamente ha ragione. Perché l’apparenza inganna, come si usa dire.

Read more

Ciambelle alla vaniglia fatte in casa

Ciambelle

Caro Signor Inverno, volevo dirti che mi piaci parecchio. Ti ho sempre immaginato così, con la barba bianca e i capelli lunghi, come un Albus Silente solcato dalle rughe di millenni. Ma ci si può prendere una cotta per un signore di età così avanzata? Pare di sì. Aspetta, però, non montarti troppo la testa: devo dire che in quanto a stagioni sono poliamorosa e apprezzo allo stesso modo gli abbracci di Uomo Autunno, i baci di Fanciulla Primavera e le notti di passione insieme a Donna Estate. Non essere geloso, avete tutti e quattro uno spicchio del mio cuore e, come dicevo, mi piaci parecchio.

Read more

Scones alle pere, cioccolato e zenzero candito

Scones

Se io fossi senza te mangerei soltanto verdure al vapore, se tu fossi senza me mangeresti soltanto sgombro e carbonara. Se io fossi senza te passerei il tempo a spalancare le finestre e a spazzare via le briciole, se tu fossi senza me ci sarebbe odore di chiuso tutti i giorni e le briciole rotolerebbero giù dai tavoli. Se io fossi senza te avrei una malattia mortale ogni domenica, se tu fossi senza me non indosseresti mai la sciarpa. Se io fossi senza te scriverei liste fino ad impazzire, se tu fossi senza me non ricorderesti cosa c’è da fare. Se io fossi senza te non saprei da che lato girano le chiavi per aprire e chiudere le porte, se tu fossi senza me non leggeresti Fred Vargas e non avresti ancora scoperto The Walking Dead e l’Opera. Se io fossi senza te non andrei a yoga ogni settimana, se tu fossi senza me giocheresti a calcio fino a stare male. Se io fossi senza te non conoscerei la calma che riempie il cuore, se tu fossi senza me non conosceresti il tumulto che genera la vita. Se io fossi senza te non sarei sopravvissuta al cambiamento, se tu fossi senza me non saresti sopravvissuto alla quiete.

Read more

Muffin all’avena e mele

Avena e mele

C’è un messaggio che ci viene affidato quando nasciamo e che dobbiamo consegnare a noi stessi in punto di morte. Ognuno ha il suo, di messaggio, ma il compito è lo stesso per tutti: far sì che il messaggio arrivi intatto, nonostante i pericoli e le sfide che si frappongono tra il nostro sé bambino e il nostro sé adulto. Non lo dico io, lo dice un ragazzo intervistato nel meraviglioso film documentario “Human”, di Yann Arthus Bertrand.

Read more

Torta cannella e bacon

Torta cannella e bacon

Settembre ha inforcato la bicicletta ed è sfrecciato via veloce, in una di quelle gare ciclistiche senza fermate, a rotta di collo giù per la collina e si salvi chi può. Non c’è stato molto tempo per rendersi conto delle temperature che scendevano impercettibilmente, delle prime foglie cadute. Ho indossato gonne quando era il caso di mettere il trench e calzini quando avrei potuto uscire in infradito.

Read more