Torta rovesciata alle fragole e cardamomo

Torta alle fragole e cardamomo

C’è una cosa che detesto, delle amicizie. Ed è che, prima o poi, si è costretti a tenerle vive. Cioè, voglio dire che all’inizio magari ci si vede anche tutti i giorni perché si fa la strada insieme per andare a scuola, o addirittura si è vicini di banco, o magari si lavora nello stesso ufficio. Ci si incrocia, si sa quello che accade nelle rispettive vite. A volte bastano un sorriso, o uno sguardo, e già va tutto più dritto, più per il verso giusto, perché sappiamo che l’altro ha capito, che sa quello che ci sta accadendo. Poi, però, la scuola finisce, il lavoro cambia, si viene licenziati o ci si trasferisce per seguire l’amore della nostra vita.

Read more

Bignè fatti in casa al lemon curd

Bignè al lemon curd

Mi mancherebbe la certezza che tu sei nell’altra stanza; mi mancherebbe il tuo bacio la mattina, il vassoio che mi porti a letto la domenica, con Robinson che profuma di carta e il caffè d’orzo. Mi mancherebbero le nostre chiamate in auto, all’ora di pranzo, anche se fa caldo e vorrei aprire tutto, ma se apro i finestrini tu non mi senti. Mi mancherebbe aspettarti dalle cinque in poi, come la volpe aspetta il Principe. Mi mancherebbe il rumore delle tue chiavi. Mi mancherebbe il profumo di erbe che porti dentro casa quando arrivi dal lavoro. Mi mancherebbero i tuoi “Stai tranquilla”, qualunque sia la domanda. Mi mancherebbero le nostre passeggiate nella nebbia fitta di novembre, quelle che non vorresti fare ma fai comunque; e poi mi mancherebbero quelle di primavera, con le gonne svolazzanti e le t-shirt aderenti.

Read more

Crema di frutti rossi

Crema di frutti rossi

Mi piace essere donna. Mi piacciono le gonne, mi piacciono i rossetti, mi piacciono le rose rosse e, come da cliché, mi piace tanto il cioccolato al latte. Se potessi rinascere, sceglierei di rinascere donna: di nuovo, nonostante tutto. E quel “nonostante tutto” non si riferisce certo al ciclo mestruale. Il problema è che, in un giorno di primavera, mi sono chiesta: ma se aspettassi un figlio, vorrei che fosse femmina? Le farei un favore, a farla nascere femmina? O per lei vorrei di più?

Read more

Torta al ratafià di ciliegie e fagioli cannellini

Torta ai cannellini

Una sera un’amica mi ha detto che sono una tigre della Malesia, soltanto che la gente non ne ha la più pallida idea. Mi nascondo tra il fogliame, mi riduco di dimensioni e così pensano di avere davanti un gatto, fino a quando non si accorgono di quanto siano lunghi davvero quegli artigli. Mi piacciono le tigri, eleganti e potenti. E la mia amica, davanti alla birra del venerdì, ovviamente ha ragione. Perché l’apparenza inganna, come si usa dire.

Read more

Ciambelle alla vaniglia fatte in casa

Ciambelle

Caro Signor Inverno, volevo dirti che mi piaci parecchio. Ti ho sempre immaginato così, con la barba bianca e i capelli lunghi, come un Albus Silente solcato dalle rughe di millenni. Ma ci si può prendere una cotta per un signore di età così avanzata? Pare di sì. Aspetta, però, non montarti troppo la testa: devo dire che in quanto a stagioni sono poliamorosa e apprezzo allo stesso modo gli abbracci di Uomo Autunno, i baci di Fanciulla Primavera e le notti di passione insieme a Donna Estate. Non essere geloso, avete tutti e quattro uno spicchio del mio cuore e, come dicevo, mi piaci parecchio.

Read more

Tiramisù al tè nero e le cose che restano

Tiramisù al tè

Il cambiamento è bello, dicono tutti. Il cambiamento è vita, dicono i saggi. C’è un mio Maestro che del cambiamento ha fatto la sua filosofia: dice che a lui giocare a scacchi non piace, perché le mosse sono sempre uguali; diverso sarebbe se le mosse cambiassero a ogni partita. Il cambiamento ci fa evolvere, il cambiamento ci rende inventori, innovatori, visionari. Non è un caso, credo, che all’inizio di ogni nuovo anno si voglia dedicare un po’ del proprio tempo a fare bilanci e a immaginare propositi: per cambiare, per diventare persone nuove, persone migliori.

Read more