Lo spazio che ci manca: viaggio in Australia

Australia

L’Australia è prima di tutto spazio, lo spazio tra una città e l’altra, vuoto di auto e pieno di eucalipti; lo spazio dell’Oceano che si allarga; lo spazio del cielo che ti circonda come la cupola di una chiesa blu oltremare e di tutte quelle stelle che lo traforano come uno stencil dietro cui c’è la luce; lo spazio di distese di sabbia senza fine, che si prolungano seguendo la costa. Lo spazio che noi non abbiamo mai occasione di conoscere, tanto che quando lo incontri un po’ ti spaventa perfino, così grande e intenso e vero.

Read more

#50voltedisnè – agosto

#50voltedisnè agosto

Agosto è stato un mese di distanze: distanze da percorrere, ma soprattutto distanze dalla vita di tutti i giorni; quelle distanze che servono ad aprire gli occhi e a vedere ciò che ci circonda da punti di vista nuovi. Agosto si è riempito di stelle a perdita d’occhio, di spiagge immense e solitarie, di canguri  e grattacieli, di damigelle e matrimoni. I ristoranti sperimentati, quindi, sono stati quasi tutti a Oceani di distanza. Prima e dopo l’Australia – di cui vi parlerò presto -, tuttavia, non ci siamo fatti mancare il rituale appuntamento con #50voltedisnè: un anno, i 50 migliori ristoranti di Torino, “I cento” a farci da guida e noi che brindiamo prima di tutto alle partenze ma poi anche ai ritorni, perché si sa: casa è pur sempre casa.

Read more

#50voltedisnè – luglio

#50voltedisnè luglio

A luglio ci sono state passeggiate in montagna, tuffi in piscina, qualche temporale, riviste lette sul balcone, acqua e menta ghiacciata e tanta anguria; c’è stato anche un gelato alla lavanda e poi, immancabili, i quattro ristoranti del mese, che hanno tenuta alta la bandiera di #50voltedisnè: un anno, i 50 migliori ristoranti di Torino, “I cento” a farci da guida e noi che gioiamo di tutta questa bontà che abbiamo deciso di regalarci incuranti di bilance o altre futili obiezioni.

Read more

Crêpes ai semi di papavero e mirtilli

Crêpes ai mirtilli

Se avessi migliaia di milioni di euro, tutte le migliaia di milioni di euro che ti renderebbero non ricco – ricchissimo, che cosa ci faresti, con tutti quei soldi? Compreresti un’isola? O un jet privato? Vestiresti sempre Valentino? Indosseresti collane di diamanti e rolex? Se potessi avere tutti i soldi che hai sempre sognato, quelli che ti garantirebbero di vivere senza dover lavorare, cosa faresti, al pomeriggio? La risposta pare scontata, ma provate a farvi sul serio la domanda: provate a rifletterci per un attimo e a rispondervi con un pizzico di sincerità. Cosa fareste, se foste ricchi?

Read more

#50voltedisnè – giugno

#50voltedisnè giugno

Le prime serate calde, con i finestrini aperti e i vestiti leggeri; i calici di rosé bevuti sul balcone, le piante da annaffiare sempre più spesso, i ventagli nella borsa e il ghiaccio nell’acqua e menta. Giugno è arrivato con discrezione, ma alla fine è arrivato e con lui anche l’estate. Noi, nel frattempo, abbiamo continuato indomiti a varcare soglie di ristoranti e a portare avanti quella meraviglia che è #50voltedisnè: un anno, i 50 migliori ristoranti di Torino e “I cento” a farci da guida. Già, perché a furia di “assaggia e brinda”, siamo arrivati a metà percorso: e non si dica che non ci mettiamo dedizione.

Read more

Pie alle pesche e lamponi (e l’arrivo dell’estate)

Pie alle pesche e lamponi

Ho sempre amato le stagioni, il loro ciclico ripetersi, tornare e andarsene. Ho sempre pensato che a starmene tutta la vita in un’eterna estate mi mancherebbero la cioccolata calda e gli abbracci sotto il piumone, e che a furia d’inverno la malinconia per gonne e ghiaccioli diventerebbe struggimento. Il bello dei cicli è che scandiscono un ritmo, un passo di danza cui è bello arrendersi, un ballo che in qualche modo segue il ripetersi del nostro respiro, del nostro battito, del nostro corpo. Ho sempre amato i ritmi, quelli che ci connettono con le pause, con le riprese, con il naturale progredire delle cose.

Read more